Iniciar um novo grupo Encontrar grupos

LOGIN

×

Contributi alla proposta ANTIDOTO ALLA CRISI ECONOMICA ITALIANA

Nothing to say
Sarò abbastanza lungo nella mia esposizione , spero non noiosa , e spero comprensibile a tutti .Lo farò a più riprese in quanto i caratteri disponibili non saranno sufficienti a tale esposizione( la denominerò A poi poi salendo nell'alfabeto), ma che però sarà volta a capire cos'è che ha determinato questa crisi che non ha radici solo italiane ma mondiali . BENE COMINCIAMO :
COME VA? "NON BENE,HO LA SENSAZIONE DI ESSERE IMPOTENTE.....legato mani e piedi in attesa di essere introdotto in una specie di gigantesco tritacarne ".
"Anche io sento di non essere più a mio agio nel mondo di oggi: mi sembra di essere un palla elastica che sta rotolando inarrestabile su di un piano inclinato decisamente verso il basso" .
Nella presente decade , la prima del terzo millennio questa conversazione è stata non solo presente più volte nei blog e nei forum su internet,nei giornali,alla radio e nei talk-show alla televisione ,ma è stata anche vissuta direttamente da ognuno di noi .
La diagnosi successiva , che vuole indicare l'origine di questo malessere sociale è poi successivamente diversa da ciascuno di noi:chi incolpa le banche,i partiti e i sindacati,chi la corruzione inarrestabile,'chi i furbetti del quartierino 'o la 'compagnia dei magnacioni',chi le confessioni religiose,chi la scienza,chi le lobby e le multinazionali,egoismo umano,equiparazione menzognera del denaro alle merci,chi all'impossibilità di una conoscenza a 360°,chi all'ingovernabilità complessa e veloce di sviluppo della società moderna stessa .
POSSIAMO FORSE NEGARE L'EVIDENZA COMPLESSIVA DI QUANTO AFFERMATO SOPRA ?ASSOLUTAMENTE NO.
Tutti hanno ragione , o meglio....tutti colgono con l'intelletto un particolare della realtà vera ma dovremmo sapere bene che una parte della verità , che è una mezza verità.... è solo una menzogna .
in questo caso ogni verità soggettiva....è una vera e propria menzogna sociale.
G) A questo punto immaginiamo di essere NOI i RIFORMATORI : onesti,capaci,forti dei nostri ideali più profondi. Noi siamo quei riformatori che abbiamo capito cosa si deve modificare: cosa nell'area culturale , cosa nell'area di giuridico-statale , cosa nell'area economica e che sanno esattamente cosa ci vuole per far funzionare meglio la nostra moderna società . CI AVETE PENSATO ognuno pensi alle soluzioni preferite .
Immaginiamo di riformare la scuola nell'area culturale ; la pubblica amministrazione nell'area giuridica; le banche nell'area economica . Immaginiamo anche che ogni riforma sia rappresentata da un piccolo oggetto , un soprammobile , diverso per ogni area sociale : ad es. nell'area culturale un libro ; nell'area giuridico-statale una bilancia , che rappresenta la nostra soluzione migliore per riformare la pubblica amministrazione ; nell'area economica un salvadanaio per rappresentare la soluzione migliore per riformare le banche, in basso a sinistra .
ORA CHE ACCADE?
INEVITABILMENTE , in tutti i tre casi , appena gli oggetti vengono abbandonati dalla nostra mano cominciano ,per il loro stesso peso sociale a scivolare da in alto verso in basso a sinistra , fino a rotolare fuori dalla mensola e da qui......... per terra .
Dimostrazione brutale : più tasse o meno tasse-più Stato o più mercato- scadenza al mandato politico o mantenerlo a vita - ambiente o sviluppo industriale-salvare le banche o le famiglie -lavoro pagato o reddito di cittadinanza - NON PUO' ASSOLUTAMENTE FUNZIONARE .
DOMANDA?
Perchè il soprammobile LIBRO-BILANCIA-SALVADANAIO e quindi attuando qualsiasi riforma essa slitta lateralmente e non stà ferma al suo posto, ossia nell'area di sua competenza?
Dopo la H generalmente c'è la I e quindi erroneamente il paragrafo postato precedentemente
corrisponde alla lettera I .
L) RISPOSTA : la forma attuale del social moderno ,coincidente con si ha l'idea dello stato democratico UNITARIO monodimensionale.....non prevede BARRIERE TRA LE SINGOLE AREE SOCIALI.
Oggi l'area giuridica (Stato obsoleto monodimensionale) fa tutto e unifica a sè le altre due aree sociali ,omologandole .
Se invece venissero erette BARRIERE QUALITATIVE E FUNZIONALI ai confini tra le aree colorate , come richiede la forma tridimensionale dell'organismo sociale moderno i soprammobili (ossia le riforme) rimarrebbero ALMENO dentro l'area specifica senza invadere le altre .
Le tre aree sociali riprenderebbero il loro esatto peso sociale e la nostra mensola riprenderebbe il giusto assetto orizzontale .
Senza barriere la riforma slitta inesorabilmente verso il basso si verrebbe a creare la SLD(ricordate ...legge dello slittamento laterale degenerativo) e quindi ad una riforma che non si voleva .
Pensiamo ad un elemento CULTURALE : universalismo dell'impero o della religione che fuoriuscendo dall'area culturale nell'area culturale diventa "nazionalismo politico-religioso statale" e poi slittando nell'area economica degenera nell'interesse dei vari gruppi organizzati militari e confessionali"
Se però attualizziamo questo movimento e lo portiamo ai giorni nostri senza barriere tutti gli elementi per forza di cose rotolano fuori e in terra .
M) COME E' STATO OGGETTIVAMENTE POSSIBILE QUESTO ULTERIORE PEGGIORAMENTO? E AL PEGGIO NON C'E' MAI FINE?
Cosa c'è dunque sotto il nostro tavolo sociale ? Sotto il tavolo dovremmo immaginare una simmetrica "sub-mensola sociale", che con la precedente forma un angolo di 60°,, un angolo tagliato in due parti diseguali dal piano del tavolo .
Adesso proviamo ad eseguire un percorso di 7 tappe : slittando sul piano inclinato lateralmente verso il basso , il libro dall'area culturale-spirituale è penetrato in quella giuridico-politica , al centro della nostra mensola , ed è diventato "diritto pubblico alla salute".Ma non essendoci barriere slitta lateralmente giù nell'area economica , "il diritto alla
salute" degenera inesorabilmente in "business del farmaco".tuttavia , vediamo che lo slittamento dell'elemento culturale originario non si è arrestato neppure qua . Oggi ci troviamo sotto l'egida del Dio danaro e ricerca spasmodica della ricerca dell'immortalità attraverso trapianti d'organo o in un più prossimo futuro al più sicuro allevamento dei cloni
per il ricambio d'organo il potenziamento delle funzioni biologiche attraverso assunzione di droghe o farmaci. Dall'altra ci troviamo sotto il ferreo orientamento a ritenere un pericolo la sovra popolazione e a ricercarne la soluzione attraverso una vaccinazione a pioggia con il premeditato scopo di indebolire il sistema immunitario o di controllare , senza farlo sapere , la fertilità delle masse ignare.
COSA STA' ACCADENDO ?
N) Che il nostro elemento culturale dopo essere rotolato fuori dall'area economica e poi sul tavolo precipita nella sub-mensola sociale capovolto nell'area sub-economica : ecco il business del farmaco" ora diventato sfrenato "abuso speculativo del farmaco". Il che significa creazione di nuove malattie e cronicizzazione delle vecchie: nuovi modi creativi per guadagnare sulle disgrazie altrui. Poi transita l'elemento nell'area sub-diritto dove si trasforma , per i sudditi , nell'obbligo par leggere di assumere farmaci ". Come in certi Stati e successo recentemente , durante l'influenza A(suina) si è tentato di far vaccinare indiscriminatamente la popolazione mondiale . Ogni volta che una qualsiasi riforma entra nell'area del su-diritto , i cittadini-sudditi vengono considerati come apa'tiche mandrie al servizio dell'e'lite da allevare e manipolare geneticamente per un efficace controllo sociale .. Infine il nostro elemento arriva nell'area sub-cultura e assume una nuova identità definibile come l'uso svariato di droghe varie e uso di farmaci. Anche il ruolo che il singolo individuo assume , slittando da un'area all'altra degenera ulteriormente.
Pensiamo ad es. ad un sindacalista che da difensore dei lavoratori (area giuridica)diventa presidente di un fondo bancario / assicurativo (area economica) per il trattamento dei lavoratori(TFR) . Paradossalmente si è alleato a banchieri privati,ormai padroni del mondo . Pensiamo alla mal sanità-al risucchio del potere d'acquisto alle classi produttive- banchieri vampiri sul controllo della inflazione e deflazione ect........
O) E solo ora con la conoscenza del (SLD) possiamo capire l'automatismo oggettivo che ha creato degenerazione, scivolando inesorabilmente attraverso le tre aree sociali .E' evidente che lo Sato monodimensionale e quindi la LEGGE DELL'UNITARIETA' DELLE TRE AREE SOCIALI (UAS) ha causato e causa pasticci . Ma perchè accettiamo che la terza parte dell'area giuridico-statale si attribuisca, senza averne le forze e le competenze , anche il compito di gestire l'attività qualitativamente dell'area culturale-spirituale e dell'area economico-finanziaria? Non sarebbe già un preannunciato e totale devastante disastro.
Concludendo penso che l'unica strada percorribile è uno Stato TRIDIMENSIONALE con evoluzione delle tre aree separate da "BARRIERE" e quindi evoluzione delle tre aree:
a) CULTURA : talenti e capacità del singolo individuo a vantaggio della collettività
b) DIRITTO : diritti e doveri del cittadino
c) ECONOMIA : merci e servizi per il consumatore

SPERO VIVAMENTE DI NON AVERVI FATTO ADDORMENTARE e sulla base di una società tridimensionale ogni proposta fatta in quel senso non potrà mai perdersi nel nulla.

Lo Stato-Governo-Parlamento è evidentemente controllato da livelli superiori che rendono vana ogni espressione democratica. Invito a valutare anche: http://www.a...
Per la riduzione della burocrazia questa è una proposta https://secu... Per aumentare il circolante qualcuno ha proposto che lo Stato paghi i fornitori con BT dal tesoro emessi in formato € senza interessi e con circolazione solo in Italia.
Io sono per la deducibilità totale delle spese. Più del 65% degli scambi commerciali nel nostro paese avviene in nero e se lo Stato permettesse di scaricare tutte le spese, tutti pretenderebbero la ricevuta fiscale o la fattura al momento dell'acquisto, dando così adito ad un enorme incasso in più di IVA, che a quel punto potrebbe essere rimodulata ad hoc per il nuovo sistema. La possibilità di poter scaricare tutte le spese indurrebbe il cittadino a pretendere la ricevuta fiscale ogni qual volta acquistasse qualcosa, e obbligherebbe ogni esercente a rilasciarla, eliminando in un colpo solo tutto il lavoro nero e, costringerebbe i vari esercenti a dichiarare l'effettivo incasso eliminare le incongruenze sui prelievi fiscali, fatti dal fisco in maniera così arbitraria (eliminazione degli studi di settore). - Anche ogni cittadino, mediante il proprio codice fiscale, se non è titolare di una partita IVA, dovrà poter vendere oggetti di seconda mano mettendo l'acquirente nella condizione di detrarlo, incentivando anche il mercato del riciclo.
Vedere anche: http://www.b...
Pienamente d'accordo. Per fare ciò diventa logico estendere questo sistema gestionale : https://secu... Previsto per rendere competitive le PMI ed eliminare i controlli, costo a perdere. Grazie alla trasparenza vivere senza remore e climi sospettosi. Da parte dei titolari una parte delle tasse (inferiori grazie ai risparmi insiti da ambo le parti) và vista come un servizio dato in outsourcing allo Stato.
A Valdo, questa https://secu... puo servire a risolvere il problema tasse e ridurre la burocrazia con i sui costi privati/pubblici. L'ho spachettata su AIRESIS della Sardegna, sul tema: salvare il popolo It. dalla disperazione e dalla miseria.
soluzione 2: prima di andare a battere i pugni e dare la colpa SEMPRE AGLI ALTRI E NON A NOI, incominciamo a : tagliare le baby pensioni anche passate ; tagliare le pensioni d'oro anche passate ; lotta vera all'evasione fiscale e alle truffe; riordino dipendenti statali: ci sono alcuni in esubero( forestali in SICILIA E CALABRIA che non sono occupati) o male occupati,si snellisca la burocrazia, sgravi ed incentivi fiscali a chi assume e produce in ITALIA , con conseguente rincaro tasse ( al 40% l'IVA) per chi con marchio italiano và a produrre all'estero ed importa in ITALIA ,non puoi pensare di incidere SOLO sulle categorie ,pensionati e dipendenti stipendiati , saluti
Non credo che questa sia una un buon contributo alla soluzione della profonda crisi economica che l'Italia vive ormai da diversi anni.
Mi spiego meglio. Il tuo ragionamento si basa sulla raccolta di denaro, trasformandolo in "buoni", sugli stipendi e le pensioni.
Ebbene è proprio qui il problema: in un sistema economico recessivo come il nostro se non si prendono decisioni "fondamentali" gli stipendiati e i pensionati saranno sempre meno anche nel pubblico impiego dal momento che non essendoci denaro che gira i vari enti pubblici come tu sai fanno costantemente tagli al personale. Senza contare poi il danno economico che crei a tutte quelle aziende che non vogliono e in alcuni casi per loro specifiche necessità non possono accettare i buoni di cui tu parli.
E poi in termini assoluti tu credi che con questo sistema si possa raccogliere denaro sufficiente per fare i "grandissimi" investimenti di cui l'Italia ha bisogno ?
Circa poi il riconoscere oltre agli interessi anche un bonus sul debito pubblico, questa mi pare addirittura una "perversione economica": scusa come fai a sanare un'economia aumentandone le spese relative agli interessi ? Con iniziative di questo tipo l' economia
non l'aiuti a crescere ma la affondi.
Il mio modesto consiglio ' che tu usi un approccio a più ampio respiro,
approccio che parta dalla cause fondamentali che hanno generato l'attuale crisi: solo conoscendo esse potrai elaborare una proposta efficace.
Nella speranza che questa mia modesta critica ti aiuti a migliorare il tuo approccio al problema della crisi economica italiana mi sento di darti un solo umile consiglio: guarda più in alto e ne vedrai delle belle.
Se non abbiamo coscienza che l'attuale paradigma deve cambiare ci avviteremo sempre più.Dobbiamo convertire chi lavora ma non produce beni utili alla collettività, altersì : Garantire la stabilità affinchè chiunque, Italiani e stranieri, possano fare piani d'investimento almeno quinquennali. Continueranno a controllare le gestioni ogni 6 mesi ma potranno tendere all'obiettivo prefissato certi di stabili regole garantiti dai governi.
Questo è il progetto per portarci fuori dal pantano legislativo che si è venuto a creare negli ultimi 40 anni, e che le attuali forze politiche, tutte coscienti di questa exit strategy, non vogliono, e/o non sono in grado di dirimere in maniera efficiente, perchè questo vorrebbe dire:
- "Scardinare l'attuale sistema".
l'economia è una truffa, quello che sapete è falso, anni di scuola, università di economia, tutte stronzate, non cè niente di vero. Il debito è immorale, inoltre speculano e speculano, sugli interessi, sui titoli. E' follia legale, secondo bisogna istituire un tribunale speciale europeo e dare la caccia a tutti i falsari della società
Il nome Giacinto Auriti le dice nulla? se non le dice nulla mi contatti: ho un video che le interesserà senz'altro ascoltare.
Mi contatti via email massimo.ponc...
C'e' un video molto compromettettente che parla di fidcal compact e che satebbe positivo uscire dall'euro, fa' praticamente capire cio' che ho sempre sospettato, l' euro( per come e' istituito) e' una truffa dei potenti, i nostri politici e solo alcuni altri stati che hanno i politici piu' delinguenti avevano progettato per il futuro governo la politica dell'austerita' ( saremmo finiti come la grecia in modo naturale, cioe: e' capitato!)
Cosa pensa di chi crede che la SOVRANITA' MONETARIA sia una cosa buona e giusta ?
Per ridare ossigeno alle PMI italiane bisogna nazionalizzare la Banca d'Italia in modo che si possa dar credito agli imprenditori
Trattative con le banche più trasparenti grazie ai bilanci certificati dallo Stato adottando il sistema telematico sotto riportato. Dai trend e dagli sviluppi ipotizzati sui mercati di riferimento si potrà ottenere un credito equo.
Salve, se la proposta mira ad eliminare o ridurre l'evasione fiscale ,è un buco nell'acqua !! non serve , e non farà crescere i consumi o altro ,se uno ha una pensione o stipendio basso ( e in Italia ce ne sono molti ) rimarrà basso ugualmente ,meglio trovare altre soluzioni molto più semplici sull'evasione fiscale, se si vuol stroncare i mezzi ci sono e anche volendo le leggi ( in parte) , dipende se c'è veramente la volontà di farlo , esempio lampante è che alcuni paesi UE hanno fatto un accordo con la SVIZZERA per farsi pagare almeno gli interessi dell'evasione, l'Italia nò, saluti
MPS dovrebbe far capire in che stato comatoso e' il sistema bancario italiano congiuntamente agli organismi di controllo Consob BankItalia che dovrebbero esser azzerati e portati in giudizio
La proposta serve a far circolare la liquidità. Oggi le banche la creano, elettronicamente sul loro dare ed avere, grazie a tutti coloro che con la loro firma ottengono un prestito od un mutuo. Una volta era il direttore della BdI che garantiva con la sua firma il valore della moneta
A mio avviso la tua proposta verrebbe bocciata dall'unione europea poichè di fatto introdurrebbe una moneta alternativa all'euro.
10 stati europei di 17 hanno la loro valuta e' stanno molto meglio dell'Italia per cui si può fare se lo si vuole fare a parer mio ma non questi governanti pseudo banchieri complici degli off-shore
Semplifico un po' la cosa, ma in essenza stai proponendo di ridare la sovranità monetaria allo Stato Italiano stampando dei "buoni" con la limitazione che non sono moneta di scambio, ma possono servire solo per pagare le tasse... a questo punto mi chiedo perché limitare alle tasse il loro utilizzo.

Sono d'accordissimo sulla sperimentazione su una piccola regione prima di estendere a tutto il territorio nazionale. Il Molise ad esempio...
La proposta mi sembra molto buona. Mi chiedo però: se i buoni per il pagamento delle tasse escono dalla circolazione troppo velocemente (ossia se già dopo poco tempo che sono stati emessi vengono usati per pagare le tasse)si rischia di non avere una ripresa economica sufficiente a sostenere l'aumento della spesa pubblica per gli interventi proposti... giusto? Perciò si dovrebbe da una parte trovare qualche stratagemma per mantenere i buoni in circolo il più possibile, dall'altra se si emettendo 1 miliardo di buoni si dovrebbe al contempo dedicare agli investimenti proposti da Marco non più che una quota di questi, ad esempio il 30%, così da evitare di sostenere delle spese che poi non sarebbe possibile pagare con l'aumento degli introiti fiscali legati alla ripresa economica.
Per aumentare gli effetti utili delle misure previste per creare occupazione, direi che queste dovrebbero concentrarsi soprattutto in territori caratterizzati da più marcata disoccupazione e che si dovrebbe cercare di convogliare negli investimenti anche capitali privati, così da aumentare l'entità dell'investimento complessivo.

La sperimentazione di queste misure potrebbe essere fatta dapprima in qualche piccola regione italiana, per poi ampliare in caso di esito positivo all'intero paese.
Nel momento che sono rientrati, gli stessi potranno di nuovo essere messi in circolo. L'abilità sarà di gestire il flusso controllando la piccola inflazione generata da questa liquidità.
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more