Apri un nuovo gruppo Cerca gruppi

ACCEDI

×

Regolamento Scrivere il manifesto fondativo e il codice comportamentale del meetup

respinta

Risultati

Bisogna avere due tipi di documenti:

1. Un manifesto di principi condivisi (con idee e obiettivi di largo respiro)

2. Un codice comportamentale (come praticamente funziona il meetup)


Li ho divisi in 2 articoli per comodità. Ma il codice non l'ho ancora saputo ben impostare e suddividere in vari paragrafi. Forse è necessario, forse no. Vediamo insieme.

Regolamenti a cui ispirarsi

Esistono regolamenti analoghi a quello da redigere, dai quali prendere spunto? Tra le esperienze di regolamentazione analoghe, quali hanno raggiunto migliori risultati e quali peggiori? Perché?

Stakeholders (persone coinvolte)

Chi risulta maggiormente coinvolto dall'applicazione del regolamento? Chi potrà subirne le conseguenze? Tali soggetti sono stati coinvolti nella discussione di questa proposta? Come?

Requisiti da rispettare

Quali sono i principali vincoli di cui il regolamento dovrà tenere conto? Quali i valori e i principi da rispettare? Quali dovranno risultare i costi di applicazione del regolamento? Quali soggetti saranno incaricati di farlo rispettare?

Soluzione 1:

MANIFESTO FONDATIVO

Questo meetup nasce con l’obiettivo di riunire tutti quei cittadini residenti a Latina e dintorni intenzionati a porre fine a decenni di cattiva amministrazione del territorio. Per porre un argine alla malapolitica è innanzitutto necessario creare una nuova comunità, un ambiente in cui la cittadinanza attiva e consapevole possa incontrarsi condividendo il piacere di occuparsi del territorio in cui abita. Il Movimento 5 Stelle da anni interpreta questa necessità, questo meetup a 5 Stelle rende concreta la possibilità di una Latina in MoVimento.

  1. Il meetup è un luogo in cui i cittadini si riuniscono per interessarsi direttamente ai problemi del territorio in cui abitano.
  2. Si può contribuire al meetup in vario modo: progettando iniziative, partecipando a iniziative, pubblicizzando iniziative.
  3. All’interno del meetup non esistono gerarchie né differenze tra gli iscritti. Nessun iscritto al meetup di Latina conta più di un altro per ragioni di attivismo pregresso.

“Uno conta uno” significa che tutti gli iscritti hanno le stesse possibilità di espressione e azione. Non significa in alcun modo affossare le singole personalità, ma esaltarle nel confronto continuo con il resto della comunità.

4. La piacevolezza del clima che si respira all’interno di un meetup è la prima spia dell’evoluzione positiva della politica che si sta portando avanti.

5. Nelle assemblee del meetup e nei luoghi virtuali di discussione (piattaforma meetup.com, social network, blog, etc.) si cerca di raggiungere sempre l’unanimità di vedute su ogni decisione.

Il presente Manifesto Fondativo può essere modificato ogni sei mesi, su richiesta di almeno tre iscritti al meetup.

ODALITÀ DI CONFRONTO E DECISIONE

Ogni attivista può proporre un’assemblea o la creazione di un gruppo per dedicarsi a un problema o a un’idea progettuale. Le riunioni sono indette con la partecipazione minima di due iscritti.

Nelle assemblee del meetup e nei luoghi virtuali di discussione (piattaforma meetup.com, social network, blog, etc.) si cerca di raggiungere sempre l’unanimità di vedute su ogni decisione. Questo per vari motivi:

  • diffondere l’idea che ognuno dei partecipanti, anche se estrema minoranza, può contribuire al miglioramento della decisione finale.
  • evitare il diffondersi della logica dell’imposizione di un’opinione su un’altra a colpi di maggioranza, che genera ben presto la frantumazione del gruppo in fazioni contrapposte.

Qualora risultasse impossibile raggiungere l’unanimità, si procederà a raggiungere una maggioranza il più qualificata possibile (prima 3/4, poi 2/3). Coloro che risulteranno “minoranza” non saranno in alcun modo obbligati a partecipare alle iniziative che non hanno condiviso.

I meetup sono luoghi in cui il principio di piacere e quello di realtà trovano la sintesi perfetta. Ci si incontra per cementare piacevolmente i rapporti all’interno di una comunità, ma al tempo stesso quella comunità non dimentica il motivo per cui si riunisce: prendendosi cura di se stessa, si prende cura del territorio in cui risiede. È indispensabile tenere presente l’obiettivo finale, ma è indispensabile che l’obiettivo venga raggiunto impiegando i giusti mezzi.

La piacevolezza del clima che si respira all’interno di un meetup è la prima spia dell’evoluzione positiva della politica che si sta portando avanti.

CODICE COMPORTAMENTALE

Iscrivendosi al meetup ci si impegna a:

- partecipare alle attività del meetup contribuendo a instaurare un clima di serenità e rispetto reciproco;

- sostenere e contribuire al rafforzamento del M5S, sia a livello locale che nazionale;

- evitare offese, insulti e diffamazioni;

- evitare atteggiamenti violenti e/o intimidatori;

- evitare provocazioni personali;

- non utilizzare profili falsi né provocare risse virtuali (flames)

I membri del meetup possono essere espulsi solo se contravvengono ai principi contenuti nell’atto fondativo e nel codice comportamentale. Nessun iscritto può essere espulso dal meetup senza una discussione e votazione in un’assemblea pubblica. Gli iscritti responsabili di atti di intimidazione, aggressione o qualsiasi violazione del codice comportamentale, vengono temporaneamente sospesi dall’uso della piattaforma meetup fino alla convocazione di un’assemblea.

COORDINAMENTO PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA

I membri del Coordinamento (l’organizer, i co-organizers, gli assistent-organizers) si occupano della gestione della piattaforma meetup.com. Per evitare che la gestione si trasformi in controllo e direzione politica, i membri del Coordinamento devono essere votati con una maggioranza qualificata di almeno ¾ del meetup e devono essere rinnovati integralmente ogni 6 mesi. Ogni membro del Coordinamento può restare in carica al massimo per due mandati successivi (1 anno).

Indicare il testo del primo articolo, assicurandosi che la sua interpretazione risulti univoca. Inserire una definizione dei termini o delle espressioni soggette a fraintendimento.

Indicare il testo del primo articolo, assicurandosi che la sua interpretazione risulti univoca. Inserire una definizione dei termini o delle espressioni soggette a fraintendimento.

Elencare e riassumere i principali vantaggi e i punti di forza di questa soluzione. Indicare chi sono i soggetti interessati dai vantaggi.

Elencare e riassumere i principali svantaggi e problemi di questa soluzione. Indicare chi sono i soggetti interessati dagli svantaggi.

Più recenti | Più valutati

Caricamento contributi...

Marca il contributo

Puoi indicare ai redattori della proposta che questo contributo non contiene informazioni rilevanti o un sostegno per trovare una soluzione alla proposta.
Se il contributo viene marcato 3 volte, i redattori della proposta potranno eliminarlo dalla discussione ed inserirlo nella cartella dei contributi "rumorosi".

Non attinente alla discussione o non costruttivo
Duplicato

Segnala il contributo

Puoi indicare ai webmaster che tale contributo viola le leggi attualmente in vigore.
Una volta appurata la violazione il contributo verrà rimosso.Non abusare di questo strumento.

Contenuti commerciali o spam
Pornografia o materiale a carattere esplicitamente sessuale
Incitamento all'odio o violenza
Materiale protetto da copyright
×
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more