Începe un grup nou Găseşte grupuri

LOGIN

×

I "grandi del mondo", intanto, elaborano le loro strategie ...

Siria: la denuncia di monsignor Zenari: "Sono morti già 10 mila bambini"

l'Huffington post
Pubblicato: 19/02/2016 18:51 CET Aggiornato: 19/02/2016 19:15 CET
SIRIA

"Questa è una vera strage degli innocenti. Su 300mila morti oltre 10mila sono bambini, senza parlare di quei bimbi che muoiono annegati o rimangono sotto le macerie dopo un bombardamento. Deve cessare questa strage. Quelli che soffrono di più sono i bambini e le donne". Lo ha detto il nunzio apostolico a Damasco, monsignor Mario Zenari, in un'intervista a inBlu Radio, network delle radio cattoliche italiane.

"La situazione purtroppo resta grave - ha proseguito mons. Zenari - c'è qualche segnale di speranza fuori Damasco: ho visto alcuni convogli umanitari che mi hanno aperto il cuore. Anche se al momento chi è stato soccorso è solo una minima parte. Ieri sentivo parlare che i convogli umanitari hanno raggiunto 80mila persone ma circa 450mila persone vivono ancora in territori assediati e più di 4 milioni si trovano in zone irraggiungibili perché sono in mezzo a due fuochi. La situazione nel Nord è ancora preoccupante, gli effetti dei bombardamenti sono sotto gli occhi di tutti".

"La situazione umanitaria, a parte quella politica che è più complicata - ha aggiunto mons. Zenari -, dovrebbe essere risolta con maggiore volontà da parte di tutte le parti in conflitto. E' inammissibile che gli aiuti umanitari non possano arrivare in alcuni territori: il latte e il riso per i bambini sono disponibili ma aspettano i permessi per poter entrare".

Intanto il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita Adel al Jubeir vuole rifornire i gruppi moderati di opposizione in Siria di missili terra-aria. Lo ha detto lo stesso ministro in un'intervista pubblicata sul numero dello Spiegel in uscita domani, di cui è stata fornita un'anticipazione. I missili, secondo al Jubeir, "permetteranno all'opposizione moderata di abbattere elicotteri e aerei del regime".

In questo modo, ha proseguito il ministro saudita nell'intervista allo Spiegel, i rapporti di forza in Siria "si modificheranno, così come a suo tempo si sono modificati in Afghanistan". Il ministro, che è stato intervistato dai giornalisti del settimanale tedesco a margine della conferenza sulla sicurezza di Monaco, ha poi criticato la prassi delle esecuzioni capitali nel suo Paese e ha negato una vicinanza ideologica tra wahabismo e il gruppo terroristico dell'Isis: "L'Isis è islamico tanto quanto il Ku Klux Klan è cristiano", ha detto al Jubeir.

Adăugat de Maurizio Sapora la data de 28 Feb 2016 at 10:05 | Comentarii (1)
| |
....Yes, and how many times must a man look up
Before he can see the sky?
Yes, and how many ears must one man have
Before he can hear people cry?
Yes, and how many deaths will it take 'till he knows
That too many people have died?
The answer, my friend, is blowin' in the wind
The answer is blowin' in the wind
Comentariile anterioare...
Europe
America
Asia
Africa
Oceania
  • Europe
  • France
  • Hungary
  • Italy
  • Deutschland
  • România
  • España
  • Portugal
  • Greece
  • United Kingdom
  • Ireland
  • Serbia (Cyrillic)
  • Serbia (Latin)
  • Serbo-Croatian
  • Bosnian
  • Montenegrin (Latin)
  • Russia
  • USA
  • Brasil
  • Ecuador
  • Chile
  • Argentina
  • Indonesia
  • 中国
  • South Africa
  • Australia
  • New Zealand
×
Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. Learn more